Blog

Il Mixer - Parte 2 - Collegamenti e regolazioni

Il Mixer - Parte 2 - Collegamenti e regolazioni

Il Mixer - Parte 2 - Collegamenti e regolazioni

In questa seconda parte del nostro viaggio nel mondo del mixer vedremo come effettuare i collegamenti dei vari dispositivi audio ponendo l’attenzione sui tipi di cavo audio che possono essere utilizzati e gli eventuali adattatori necessari.  Vedremo inoltre come utilizzare correttamente le regolazioni disponibili sui canali del mixer per ottenere la migliore qualità sonora disponibile.

Collegamenti

Supponendo che l’impianto audio principale sia correttamente cablato (in genere si tratta di un’istallazione permanente), gli oggetti da collegare al mixer sono sostanzialmente due: il microfono e il riproduttore di mp3 (smartphone, tablet o notebook). 

Come abbiamo avuto modo di dire nell’articolo precedente (puoi leggerlo qui), il microfono invia al mixer un segnale mono mentre i dispositivi per la riproduzione di mp3 inviano segnali stereo. Vediamo nel dettaglio il tipo di connettore utilizzato per ognuno dei due dispositivi.

Teniamo sempre presente che il connettore scelto per collegare un qualunque dispositivo ad un mixer deve essere sempre di buona qualità, così come il cavo audio. Questo permette una trasmissione del segnale senza perdita di qualità e una maggiore durata del cavo audio nel tempo.

Microfono

 

Per collegare un microfono al mixer si utilizzano connettori di tipo XLR su cavo bilanciato che consentono di trasmettere un segnale anche per lunghe distanze senza perdita di qualità. Indipendentemente dal modello di microfono, il cavo utilizzato è quindi dotato di un connettore XLR femmina ad un estremo e di un connettore XLR maschio all’estremo opposto. Il connettore femmina si collega al microfono mentre il connettore maschio si collega nell’apposito ingresso XLR del mixer. Questo è il collegamento in assoluto più diffuso ed è lo standard indiscusso anche in installazioni professionali.

Sul mercato è possibile trovare anche cavi microfonici con connettore XLR femmina/Jack standard Mono ma, sebbene questo tipo di cavo consenta il collegamento del microfono ad un ingresso jack mono del mixer, il collegamento bilanciato tramite connettori XLR è nettamente superiore in termini di qualità del segnale trasmesso ed è sempre preferibile al collegamento con cavo sbilanciato.

Riproduttore mp3

     

Per riprodurre gli mp3 ogni istruttore utilizza il dispositivo che meglio si adatta alle proprie esigenze. Si possono infatti utilizzare indifferentemente smartphone, tablet o notebook a seconda delle abitudini, ma anche della necessità del momento. 

In tutti i casi troviamo un’uscita stero di tipo mini-jack in accordo alle dimensioni ridotte di questi dispositivi. Solitamente questa uscita è indicata come uscita cuffie ma può essere utilizzata senza nessun tipo di problema per collegare il dispositivo al mixer. Per tutti i dispositivi, quindi, il tipo di collegamento da effettuare sarà il medesimo così come il tipo di cavo necessario. 

In generale il collegamento si effettua utilizzando un cavo stereo con connettore mini-jack (anch’esso stereo) da un lato e una coppia di jack standard mono all’altro capo. I due jack standard mono saranno collegati all’ingresso stereo del mixer mentre il connettore mini-jack sarà inserita nell’uscita del dispositivo. Questo è il tipo di cavo in assoluto più adatto sia dal punto di vista della praticità che da quello della solidità.

In commercio si trovano anche cavi stero del tipo mini-jack/ 2 RCA mono che spesso sono più facili da reperire rispetto al cavo con connettori jack. In questo caso dovremmo dotarci di due adattatori che da RCA ci permettano di ottenere la coppia di spinotti jack da collegare all’ingresso stero del mixer.

Sebbene gli adattatori permettano di risolvere problemi di connessione è bene tener presente che, in generale, sono da evitare in quanto sono più fragili rispetto ad un cavo con connettori appropriati e possono provocare fastidiosi rumori di fondo o, nei casi peggiori, evidenti malfunzionamenti nella trasmissione del segnale.

Regolazioni 

Una volta che abbiamo collegato i dispositivi al mixer siamo quasi pronti per partire con la nostra lezione, ma per ottenere il massimo dall’impianto di amplificazione è  necessario intervenire su alcuni parametri e regolare le impostazioni del microfono e della musica. 

Su ogni canale del mixer sono disponibili diversi controlli, ognuno dei quali interviene su una caratteristica precisa del segnale audio collegato in ingresso. Le modifiche si effettuano ruotando il potenziometro corrispondente al parametro che vogliamo modificare. Ruotando in senso orario aumentiamo il valore del parametro mentre ruotando in senso orario il valore diminuisce. Questo accade per tutti i controlli disponibili su un canale. 

Nel caso del volume si utilizza solitamente un controllo scorrevole a cursore detto fader in quanto offre una maggiore precisione. Tuttavia nei mixer di dimensioni ridotte questo controllo è sostituito da un altrettanto funzionale controllo tramite potenziometro.

I canali stereo hanno generalmente un insieme ridotto di regolazioni in quanto le sorgenti che solitamente si collegano a questo tipo di ingressi (riproduttori mp3 o strumenti musicali come ad esempio tastiere elettroniche) necessitano di meno interventi.

Nello specchietto seguente sono riassunte le caratteristiche principali dei controlli di base disponibile su un comune mixer.


comments powered by Disqus

Ultimi post

  • LA CLIMATIZZAZIONE DI UNA SPINNING® ROOM

    Lun 17 Giugno 2019

    La passione per il mio lavoro unita alla passione per l’allenamento, mi porta inevitabilmente, …

  • STORYTELLING

    Lun 3 Giugno 2019

    Correva l’anno 1978 e come tanti ragazzini di 6 anni, anche io iniziavo a dare i primi calci al …